posizionamento siti web padova

18 Settembre 2016

Posizionamento dei siti web: perchè farsi amico Google

Parliamo di posizionamento dei siti web nei motori di ricerca.
Oppure parliamo di SEO (Search Engine Optimization), come si dice in gergo tecnico.
Oppure parliamo del fatto che la tua azienda magari è la migliore sul mercato. Ma se non riesci a farlo sapere ai tuoi clienti è tutto inutile.

Intendiamoci: quasi nulla batte il passaparola.
Davanti al caro vecchio “Mi sono rivolto a questa azienda e mi sono trovato molto bene” anche il più grande esperto di web marketing deve chinare il capo e cedere le armi.
Ma cosa fa normalmente una persona in assenza del passaparola? Cerca su Google.

Cerchiamo un buon dentista non troppo lontano da casa? Cerchiamo su Google.
Abbiamo bisogno di un negozio di scarpe? Cerchiamo su Google.
Vogliamo sapere quali musei sono aperti questo fine-settimana? Cerchiamo su Google.

Per questo, un’impresa non può limitarsi al passaparola: diventa necessario mantenere una presenza in internet e, di conseguenza, tenere in considerazione il posizionamento dei siti web collegati all’impresa.
Perchè, come ha detto un saggio, “il posto migliore per nascondere qualcosa è la seconda pagina di Google”.
 
 

Posizionamento dei siti web: come funziona?

Negli ultimi anni, il posizionamento dei siti web è sempre più determinato dalla qualità dei contenuti, in particolare dei testi.
La qualità dei testi di un sito web dipende da molti fattori: volendo riassumere, diremo che i testi dei siti web devono essere scritti per attirare (e mantenere) l’attenzione sia degli utenti che dei motori di ricerca. Si parla, in sostanza, delle varie tecniche che compongono il SEO copywriting.

Attenzione, però: dei testi ben scritti costituiscono un buon inizio, ma non sono sufficienti a garantire il posizionamento dei siti web nel tempo.
Un sito web ben posizionato è quasi sempre un sito web aggiornato: strumenti come blog, articoli e news permettono di informare gli utenti circa le proposte e le attività della tua azienda e, soprattutto, mantengono il sito attivo e vitale, per la gioia di Google.
 
 

Posizionamento dei siti web: come distinguere i venditori di fumo

Alcuni anni fa, il SEO è diventato di moda: il posizionamento di siti web è diventato “The next big thing” e da un giorno all’altro ogni agenzia di comunicazione ha incluso tra i suoi servizi l’ottimizzazione dei siti web per i motori di ricerca. Talvolta, anche senza avere le competenze per farlo.
Oggi esistono molte agenzie e professionisti con un approccio serio e scientifico al posizionamento dei siti web, ma ce ne sono altrettanti che lo usano come scusa per rimpolpare i preventivi.

Per evitare incidenti, ricordiamo quanto segue: quando si parla di posizionamento di siti web non ci sono certezze assolute. Neanche il più grande esperto può garantire la prima posizione, per il semplice fatto che il sistema di indicizzazione di Google è estremamente complesso e in continua evoluzione. Il SEO è fatto di probabilità, non di certezze.
Inoltre, il posizionamento dei siti web è un’attività che richiede tempo: un sito web che non venga aggiornato con regolarità e monitorato costantemente è destinato ad essere presto sorpassato da siti concorrenti.
 
 

Posizionamento dei siti web: a chi serve e a chi no

Dobbiamo sempre ricordare che il SEO è solo uno dei tanti strumenti del web che si possono usare nella comunicazione d’impresa: alcune aziende possono trarne effettivo beneficio, altre no.

Se deciderai che alla tua iniziativa imprenditoriale può servire un sito web ai primi posti dei motori di ricerca, è meglio evitare le scorciatoie e i vari “dammi 500 Euro e ti garantisco il sito in prima posizione per sempre”.
Piuttosto, cerca una soluzione personalizzata con obiettivi realistici e concreti, che faccia l’uso migliore del budget a disposizione.